venerdì , Luglio 19 2024

Conosco

SCIENZE TEOLOGICHE E SCIENZE UMANE: INTEGRAZIONE POSSIBILE?

“[…] Si erigano centri di documentazione e di studio, non solo in campo teologico, ma anche antropologico, psicologico, sociologico, metodologico, per meglio sviluppare le attitudini dei laici, uomini e donne, giovani e adulti, in tutti i campi di apostolato […]”.
APOSTOLICAM ACTUOSITATEM, cap. VI “La formazione all’apostolato”, n° 32, par. “I sussidi”

…tra teoria e pratica, tra fede e ragione…

Il Centro Studi – Relazioni Umane Qahal, si pone l’obiettivo di costruire progressivamente un’area di Ricerca scientifica come spazio reale in cui possono dialogare varie figure professionali attraverso un sinergico scambio interdisciplinare su vari temi sociali soprattutto riguardanti la famiglia. Non si tratta di un paradigma specifico tra quella o questa scienza, ma di una interfaccia fra le scienze teologiche, filosofiche e sociali, ossia: un framework. Si intendono così stimolare critiche riflessioni, sviluppare coscienze, raggiungere nuove consapevolezze per intraprendere percorsi ontologici, epistemologici e metodologici in grado di favorire l’integrazione tra prassi e teoria dal punto di vista delle Scienze Umane e delle Scienze Teologiche.

Ogni scienza deve riconoscere che la propria specifica indagine sulla “realtà” non è mai completa, piuttosto è limitata e soggetta a teoremi di incompletezza che richiedono riferimenti ad un “oltre”, ad una dimensione che va al di là di loro stesse. Partire da questo framework può creare le condizioni di un dialogo profondo e creativo fra le diverse discipline al fine di illuminare la realtà della vita umana e sociale nella società attuale ed in prospettiva futura. Molti studiosi delle scienze umane, guardano al fenomeno familiare da più punti di vista (economico, politico, sociale, etc…) ma omettono di guardarla in chiave ontologica con matrice teologica[1]. L’identità familiare negli individui infatti, si forma su vari piani di realtà, e oltre a quello naturale, pratico, e sociale si forma anche su un piano trascendente. D’altro canto le scienze teologiche nell’ ambito pratico e specifico della pastorale familiare, non hanno ancora strutturato con chiara evidenza come la competenza socio-educativa possa rappresentare una risorsa significativa per la nuova evangelizzazione. Ci chiediamo: come si possono tradurre in buone pratiche pastorali gli enunciati dell’esortazione apostolica post-sinodale di Amoris Laetitia?Ricerche in corso…

[1] P. Donati, A. Malo, G. Maspero. La vita come relazione. Un dialogo fra teologia, filosofia e scienze sociali. Edusc, 2016.

BIBLIOTECA
Educare a Pensare

RIVISTE
Consigli per la lettura
ARTICOLI
Riflessioni per nuove Ricerche

RICERCA IN CORSO